I Castori nel mondo

Esisto due diverse specie di Castoro: il Castoro europeo, Castor fiber, il quale ha colonizzato l’intera Europa arrivando fino alla Mongolia e il Castoro canadese, Castor canadensis, il quale è indigeno in tutto il continente Nordamericano. Le due specie sono morfologicamente quasi indistinguibili, ma possiedono però un differente numero di cromosomi (C.fiber: 2n=48; C. canadensis: 2n=40). Le due specie non s’incrociano, per cui non esiste nemmeno la possibilità di una prole sterile come nel caso per esempio del cavallo e dell’asino.

Oggi la situazione del Castoro europeo è stimata a 700'000 animali ( IUCN 2010 ). Il maggior numero di individui oggi vive in Russia, Scandinavia e nella regione del Baltico.

Il Castoro canadese vive solo in Nordamerica e in due popolazioni introdotte in Cile e Finlandia.

Distribuzione del Castoro europeo (rosso: C.fiber; giallo: C. canadensis)

  Distribuzione del Castoro canadese .

 

 













Sottospecie  
Il tema delle sottospecie del Castoro è oggetto di numerose discussioni tra esperti quando si tratta della conservazione della specie Castor fieber
. Si possono distinguere 8 sottospecie di Castoro europeo, originariamente queste erano identificabili in base a differenze morfologiche. Nuove ricerche genetiche mostrano invece che si tratta solo di due linee, una occidentale e una orientale, le quali probabilmente rispecchiano le due diverse zone di rifugio durante l’ultima glaciazione, al Sud della Francia e nella zona del Mar Nero. Con lo scioglimento dei ghiacciai il Castoro colonizzò da queste due regioni nuovamente i territori del Nord Europa. 

Per la linea occidentale si possono distinguere le seguenti sottospecie:

- Il Castoro della Scandinavia, Castor fiber fiber,
- Il Castoro dell’Elba (fiume) , C.f. albicus
- Il Castoro del Rodano, C.f. galliae.

Per la linea orientale si possono distinguere le seguenti sottospecie :
- in Russia, C.f. belarusicus,
- in Mongolia e Cina, C.f. birulai,
- in Europa orientale e Russia, C.f. osteuropaeus, C.f. pohlei und C.f. tuvinicus.   

 



Popolazioni di Castori in diversi paesi europei e asiatici (da 
Halley & Rosell 2003)     

 

 

 

Paese

Anno dell’estinzione

Anno della messa sotto tutela

Anno della reintroduzione

Dimensione della popolazione  (Individui)

Germania

Popolazione relitta (Elba)

1910

1936-1940
1966-1989
1999-2000

8'000-10'000

Inghilterra

prima del XII secolo

 

 

 

Austria

1869

 

1970-1990

> 1'300

Belgio

1848

 

 

200-250

Bielorussia

Popolazione relitta

1922

 

24'000

Bosnia-Erzegovina

 

 

 

 

Bulgaria

 

 

 

 

Croazia

1857

 

 

ca. 180

Danimarca

ca.

500 a C.

 

 

60-70

Scozia

XVI. secolo

 

2009

 

Spanien

XVII. secolo

1981

2003

18

Estonia

1841

 

1957

11'0000

Finlandia

1868

1968
Popolazione cacciabile

1935-1937 (Castor canadensis)
1995

16'000 Castor canadensis
2'000 Castor fiber

Francia

Popolazione relitta (Rodano)

1909

1959-1995

7'000-10'000

Olanda

1826

 

1988-2000

177-227

Ungheria

1865

 

1991-1993
1996-2003

> 400

Italia

1541

 

 

 

Kazakistan

 

 

 

1'000

Lettonia

1830

Popolazione cacciabile

1927-1952
1975-1984

> 100'000

Lituania

1938

 

1947-1959

50'000-70'000

Lussemburgo

XVIII secolo

 

 

 

Mongolia/Cina

Popolazione relitta

 

1959-1985

800

Norvegia

Popolazione relitta

1845
Popolazione cacciabile

1925-1932
1952-1965

Ev. 70'000

Galles

XII secolo

 

 

 

Polonia

1844

1923

1943-1949
1975-1986

18'000-23'000

Cechia

XVII secolo

 

1991_1992
1996

Env. 500

Romania

1824

 

1998-1999

> 170

Russia

Popolazione relitta

1922
Popolazione cacciabile

1927-1933
1934-1941
1946-1964

232'000-300'000

Serbia

1903

 

2004

30

Slovacchia

1851

 

1995

>500

Slovenia

 

 

1999

>6

Svezia

1871

1873
Popolazione cacciabile

1922-1939

>100'000

Svizzera

1820

1962

1956-1977

1'600

Ucraina

Popolazione relitta

1922

 

6'000